News e comunicati stampa

Home   /   Comunicati stampa   /   Eventi

Mobility Challenge

Class Onlus prosegue la presentazione della Carta Metropolitana sulla Elettromobilità a “Mobility Challenge”. Class Onlus in collaborazione con Tecnoservizi srl organizza a Torino “Mobility Challenge 2017”. L’evento si svolgerà il 20 e 21 Settembre nella meravigliosa Villa La Tesoreria (Corso Francia 186) e nel suo meraviglioso parco (oltre 70.000 metri quadrati).
In occasione della Mostra Convegno Class Onlus presenterà la Carta Metropolitana sull’Elettromobilità già condivisa da alcuni tra i maggiori enti pubblici come il Comune di Milano, il Comune di Torino, il Comune di Firenze, il Comune di Bologna e dalle utility come ENEL, A2a oltre ad altre importanti istituzioni. La presentazione avverrà durante il Convegno istituzionale, che si svolgerà nel primo giorno dei lavori, e che vede già, a circa 4 settimane dall’evento, la sala esaurita dalle conferme di partecipazione. Gli organizzatori stanno adeguando il numero di posti disponibili alle richieste, in gran parte provenienti da Comuni e Pubblica amministrazione.

Elettromobilità: come realizzarla
I progressi ed il mercato reale prospettano a breve veicoli elettrici sempre più performanti, con un mercato che delinea scenari di mobilità reale in grado anche di migliorare la qualità dell’aria, abbattendo le emissioni inquinanti. La diffusione della mobilità elettrica richiede tuttavia la rimozione di alcune barriere e l’adozione di misure temporanee che incoraggino tale transizione. La Carta Metropolitana sull’Elettromobilità propone un elenco preliminare di attività, modalità progettuali, modelli economici, per realizzarla concretamente, anche alla luce delle esperienze condotte anche in paesi esteri dove si sono rivelate estremamente efficaci. In sostanza viene offerta ai comuni, alle municipalizzate, ed al pubblico una soluzione concreta e reale, anche in termini operativi immediati.

Il mercato
Fino a qualche mese fa si pensava, almeno in Italia, ad un mercato della mobilità elettrica a crescita lenta. Oggi non è più così, e come spesso capita le grandi aziende del settore auto stanno realizzando fatturati importanti in questo settore, e ne prevedono un ulteriore e tumultuoso sviluppo già nel 2018. Come esempio di riferimento prendiamo (in sintesi) la dichiarazione di Harakd Krueger, Chairmen of the Board of Management di BMW AG. Questa dichiarazione è stata rilasciata alla stampa il 3.8.2017 ed è riferita al FORUM svoltosi a Berlino il 2.8.2017. Quest’anno abbiamo venduto, nei primi sei mesi, 42.500 auto elettriche, un incremento di circa lo 80% rispetto al medesimo periodo del 2016….. La BMW i3 presenta un aumento di vendite del 50%, riferita al 2016.”
“Posso dire che ad oggi BMW è la società che ha prodotto il maggior numero di auto elettriche presenti su strada.” “ A mio parere nel 2017 noi venderemo 100.000 veicoli elettrici.”
“Va poi osservato che abbiamo sviluppato nel 2016 con Intel e Mobileye una piattaforma per auto a guida autonoma, piattaforma a cui si sono associate nel 2017 Delphi e Continental”
.

Se aggiungiamo a queste più che autorevoli indicazioni di mercato, la previsione di Volvo di giungere nel giro di 3 anni a vendere 1.000.000 di auto elettriche e al fatto che Tesla ha già ricevuto circa 450.000 prenotazioni per il sul nuovo modello, appare chiaro come il mercato sia ormai di dimensioni interessanti, al di là delle dichiarazioni. In sintesi il mercato c’è e le auto elettriche sono ormai una realtà oggettiva.

La Carta
In sintesi, la Carta Metropolitana sull’Elettromobilità intende:
1. Offrire al consumatore valide motivazioni per il cambiamento culturale. Orientando gli utenti verso modalità di viaggio più efficienti e più sostenibili, o combinazioni di esse, capaci anche di aggregare le domande di mobilità di più persone.
2. Accelerare lo sviluppo di una rete di ricarica accessibile al pubblico, in linea con le indicazioni fornite dal PNIRE – Piano Nazionale di Infrastrutturazione per la Ricarica dei veicoli Elettrici.
3. Ampliare la possibilità di ricarica negli immobili residenziali e aziendali, tenuto conto del D.Lgs. del 16 dicembre 2016 n. 257, in particolare l’art.15, che ha introdotto obblighi per consentire la ricarica dei veicoli elettrici negli immobili di futura costruzione siano essi residenziali o meno, promuovere l’estensione della fruibilità di tali servizi anche agli edifici esistenti.
4. Dare un forte impulso allo sharing con mezzi elettrici così da ridurre le emissioni inquinanti oltre che la congestione del traffico, sia per le autovetture che per i veicoli leggeri, come motociclette e biciclette.
5. Stimolare l’introduzione di mezzi elettrici nei segmenti di mobilità con maggior efficacia e praticabilità, come ad esempio la logistica dell’ultimo miglio, le flotte aziendali, trasporto pubblico locale.
La partecipazione alla Carta Metropolitana dell’Elettromobilità consentirà prioritariamente la promozione e la realizzazione di iniziative per:
• La partecipazione congiunta a programmi comunitari
• La proposta di interventi normativi di carattere nazionale e regionale
• L’informazione e la formazione per i cittadini e gli studenti

Commentando l’iniziativa di Class Onlus, il direttore generale di Tecnoservizi srl società coorganizzatrice della Mostra Convegno, Armando Zecchi, ha detto: “Partecipare a Mobility Challenge è di fatto un momento formativo per Sindaci, Assessori, Dirigenti di Municipalizzate, Dirigenti e Tecnici di pubbliche amministrazioni. Per le aziende, è un modo per incontrare, in due giorni, i potenziali clienti presenti sul territorio. Il tutto in una magnifica villa settecentesca, dai soffitti completamente affrescati e immersi in un parco di 70.000 metri quadrati a Torino downtown”.

Notizie

Mobility Challenge

2017-09-18

Mobility Challenge

2017-08-24

Mobility Challenge

2017-07-27

Tags